Skip to main content

Come Ricaricare i Nostri Droni

Scritto il 03/07/2024
Powerstation per i nostri droni

Una Powerstation per ricaricare il drone?

In molti ci chiedono quale sia il metodo migliore e più sbrigativo e come ricaricare i nostri droni ovunque ci troviamo. La soluzione? Ce ne sono diverse, ma una è sicuramente quella di acquistare una powerstation!

Powerbank ricarica droni
Yoobao PowerStation

Ma cosa è una powerstation?

Una powerstation potrebbe essere interpretata come una powerbank gigante! O la powerbank per eccellenza! Questa infatti altro non è che una vero e proprio generatore di corrente portatile.
Al suo interno e a seconda del modello, ci sono più o meno batterie al litio del genere 18650. La differenza tra una powerstation ed una powerbank sta sostanzialmente in due cose. La prima è certamente nella capienza e la quantità di energia, la seconda sul fatto che una powerstation integra al suo interno un convertire in grado di traformare la corrente continua delle batterie in corrente alternata a 220 Volt. Per intenderci, la normale corrente che troviamo nelle prese a muro di casa nostra. Pazzesco non è così? Chiaramente però i watt erogati non saranno così alti e variano da modello a modello. Ad esempio la Yoobao in foto qui sopra eroga 180watt in continuo e 300watt di picco. Mentre la Blixwolf provata QUI, è in grado di erogare 300watt in continuo e fino a 600watt di picco. Chi segue il mio canale, ricorderà forse che ad aprile 2022 mi sono trasferito e poichè nella nuova casa in soffitta non c’è nessuna presa di corrente, ho optato proprio per l’acquisto di una PowerStation così da poter illuminare al meglio tutti gli scaffali e gli angoli più buii. Insomma se avete bisogno di corrente continua a 220 volt e non avete prese domestiche, potreste prendere in considerazione l’idea di acquistare una di queste fantastiche powerstation. Inoltre sia per la Blitzwolf che la Yoobao, è integrata una pratica maniglia per il trasporto. Quindi rimane semplice portare a casa la stazione, ricaricarla e poi riportarla dove si vuole.

Ricaricare i nostri droni è semplice

FIMI X8 mini usb-c
Fimi x8 Mini con batteria e presa USB-C

Con una powerstation, ricaricare i nostri droni è davvero molto semplice. Infatti oltre a poter utilizzare la corrente a 220 volt con relativo adattatore multiplo da muro, alcuni droni come il FIMI X8 MINI qui sopra, oppure il DJI MINI 3 Pro qui sotto, hanno delle batterie che possono essere ricaricate direttamente da presa USB-C, il che , combinato con il fatto che la powerstation ha diverse prese usb e diverse prese 220Volt da poter utilizzare contemporaneamente, rende il tutto facile, intuitivo e sopratutto veloce! Inoltre che anche nel caso della Yoobao che è una powerstation tuttosommato di dimensioni molto compatte, ci permettono di ricaricare il drone o i droni, più e più volte. La cosa bella è che nel frattempo potremmo anche utilizzare il nostro PC portatile ma anche perchè no, alimentare un mini frigo da campeggio ed un ventilatore.

ricaricare i nostri droni è facile

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile!
Tieniti informato sempre qui su DroneItalia.

Un abbraccio da SweItaly.


Se ti sono piaciuti i contenuti del sito, allora offrici un caffè, grazie.

Autore

sweitalyadventure@gmail.com

Potrebbe interessarti anche

Scouting

Il tuo articolo qui? Drone Italia è sempre alla ricerca di nuovi collaboratori, clicca il bottone per candidarti.