mavic 3 drone quasi pefetto

Dji Mavic 3 è Quasi Perfetto

Gennaio 07, 2022

Ora il Dji Mavic 3 è Quasi Perfetto

Il Mavic 3 è certamente il drone della rinomata casa asiatica più discusso nella storia dei droni DJI. Uscito in autunno 2021, ha fatto parlare molto di se, sia per quanto riguarda le potenzialità, che effettivamente sono davvero elevate, ma purtroppo anche per una serie di difetti software riscontrati praticamente da ogni utente. A breve vedremo quali. Tuttavia dopo gli ultimi aggiornamenti, il DJI Mavic 3 è ora quasi perfetto. A seguire vi spieghiamo quelli che erano i difetti più diffusi, quelli che sono stati risolti e quelli che ancora devono esserlo.

dji mavic 3 è quasi perfetto

I Difetti Risolti e Quelli Da Risolvere

Il sospetto è quello che DJI abbia, per via delle pressioni fatte dalla concorrenza, fatto uscire un po in fretta e furia il loro drone di punta. Al giorno d’oggi è abbastanza normale che i nuovi droni alla loro uscita necessitino di piccole modifiche software ed aggiornamenti vari, ma DJI è sostanzialmente sempre stata estranea a questo tipo di “politica” in passato. Ma non questa volta. La verità è che il Mavic 3, nelle varie prove, ha mostrato problemi di varia natura. (Prima recensione QUI). Nonostante le prestazioni eccellenti della camera di produzione Svedese la Hasselblad , anche nelle seconde prove, si sono confermati i difetti del software. Vedi QUI .

mavic 3 profilo

Ma quali sono questi difetti?

Ma cerchiamo di capire quali sono questi difetti.

Ebbene uno dei più importanti, riscontrato praticamente da tutto il mondo della rete è un orizzonte non sempre allineato, delle vibrazioni sui bracci posteriori del drone, un applicazione poco degna di un drone di questa categoria, un funzionamento dei sensori anticollisione poco, o meno preciso anche dei modelli precedenti come AIR2S (provato QUI). Ed un RTH poco sicuro, visto che per la prima volta DJI implementa un ritorno a casa di tipo intelligente dove il drone torna a casa senza preoccuparsi di seguire una linea retta e/o di mantenere la quota impostata. Ma poichè per fare questo, si affida proprio su i sensori sopra mensionati che non vanno benissimo, se ne ricava che il pericolo è elevato. Inoltre molti altri utenti hanno riscontrato anche disconnessioni anche dopo poche centinaia di metri l’addove nella stessa ora e nello stesso posto, altri droni non avevano problemi.

Qualcuno ha ipotizzato che ci possano essere state delle unità fallate, ma se così fosse, cosa che non è probabile, è ancora peggio visto che il problema è stato riscontrato da centinaia e centinaia di persone. Basta cercare nella rete!

mavic 3 neve

Cosa ha fatto DJI

Anche se come abbiamo visto la DJI non è solita rilasciare droni acerbi, dobbiamo però riconoscere che nel giro di poche settimane dal lancio la DJI effettivamente ha risolto quasi tutto.
Infatti i sensori funzionano finalmente bene, le vibrazioni sui bracci posteriori sembrano essere scomparse, ora possiamo fidarci del ritorno a casa intelligente. Insomma! Il Mavic 3 è ora una macchina potente, affidabile, sicura e dalle potenzialità pazzesche. Rimane una cosa da migliorare che è ancora un difetto riscontrato da tanti, quello di un orizzonte non sempre ben allineato o comunque non ben allineato come i modelli precedenti. Infatto sia Mavic 2 PRO che Mavic 2 Zoom avevano certamente un orizzonte migliore e questo e questo, fin dal primo giorno.

Quali sono le sue potenzialità

Sicuramente il Mavic 3 entrerà nella storia come il primo drone ripieghevole al mondo, ad alloggiare una camera con sensore micro 4/3. Un sensore gigantesco per un drone così piccolo e luminosissimo. Si è parlato molto dello Zoom che però purtroppo è utilizzabile solo con la camera superiore, (è si il Mavic 3 ha ben due camere). Tuttavia la camera che si occupa di fare gli ingrandimenti non può registrare in profilo LOG, il che crea dei problemi ai videografi più attenti. La versione CINE poi registra con un profilo apple PRO-Res e lo rende perfetto per i professionisti, oltre al fatto che ha un hard disk interno da 1 terabyte. Insomma per rendervi conto di quanto il sensore sia luminoso vi consiglio di vedere questo video.

Concludo con il ricordarvi che il Mavic 3 è in continua evoluzione e ovviamente DroneItalia vi terrà aggiornati sugli sviluppi. Un caro abbraccio da SweItaly.




Se ti sono piaciuti i contenuti del sito, allora offrici un caffè, grazie.

Autore

sweitalyadventure@gmail.com

Potrebbe interessarti anche

Scouting

Il tuo articolo qui? Drone Italia è sempre alla ricerca di nuovi collaboratori, clicca il bottone per candidarti.

Partner
Drone WebStore - Vendita Droni
Partner Tecnico
Musica Per Video
Musica Free per Video
Sostieni

Contribuisci alla crescita di Drone Italia, effettua una donazione e sostieni il progetto.


DRONEITALIA Ente del Terzo Settore - C.F. 90074500027 P.IVA 02740220021 |  Realizzazione Sito Internet MM MultiMedia