Esame on-line ENAC Open A2: la guida passo passo.

Esame Enac Open A2: on-line si, ma non da casa!

Dal 21 Luglio 2021 cambia tutto. Di nuovo!

Per conseguire l’attestato UAS Open A2 ora bisogna sostenere un esame on-line.

Ma non da casa!!!

E con una modalità chiamata “proctored”.

Di cosa si tratta?

È un esame teorico di 30 domande, a risposta multipla, sulle materie specificate al punto UAS.OPEN.030 del Reg UE 2020/639.

Il test andrà eseguito al computer, in collegamento on-line sulla piattaforma ENAC, e dovrà essere sostenuto presso una delle Entità Riconosciute OPEN A2 PROCTORED,  oppure presso la sede centrale di ENAC a Roma.

L’esame avverrà sotto il controllo di un sorvegliante designato, in funzione del calendario d’esami pubblicato scelto da ENAC.

ANNULLATA la vecchia procedura adottata in questi mesi, fino al 20 Luglio, che prevedeva un “esame classico in presenza”, su carta diciamo, da svolgere presso una Entità Riconosciuta.

In questo articolo approfondiamo la procedura passo passo: dai costi, ai requisiti, alle modalità per sostenere l’esame on-line ENAC Open A2.

Vediamola insieme.

Esame on-line Enac Open A2: i costi.

A scanso di equivoci…

…e prima di addentrarci in tutta la procedura d’esame, Drone Italia vuole fare una doverosa precisazione sui costi.

Per sostenere l’esame on-line va pagata una tariffa fissa d’esame di € 31, che va interamente nelle casse di ENAC.

A questa tariffa ENAC va aggiunto il costo che chiederà l’Entità Riconosciuta per sostenere l’esame.

Infatti, come vedremo in seguito, per sostenere l’esame il candidato potrà scegliere la sede di una delle Entità Riconosciute.
Questa sede ospiterà il candidato il giorno previsto d’esame, sarà disponibile a far ripetere il test in caso di errore, fornirà computer, connessione internet, sala con determinati requisiti, personale di controllo, ecc.

È ovvio quindi che l’Entità Riconosciuta richieda un costo per il servizio offerto al candidato.

Ogni Entità è libera di applicare il costo che ritiene più opportuno.

Un consiglio… chiedetelo prima!

Esame on-line Enac Open A2: i 3 STEP da seguire

Ecco i 3 step da seguire.

Step 1: 

Completare la procedura autonoma del candidato sul portale ENAC, che prevede:

  • la registrazione tramite SPID sul portale https://serviziweb.enac.gov.it;
  • l’avvio della pratica UAS A2 (menù a sinistra)
  • il rilascio dell’autodichiarazione del completamento dell’addestramento pratico autonomo (modulo automatico on-line) ad avvio pratica UAS A2
  • il pagamento della tariffa d’esame di € 31

Step 2:

  • Ricerca della sede più opportuna dove sostenere l’esame
  • Scelta della data della sessione d’esame.

Riguardo la ricerca della sede… è possibile sostenere l’esame:

  •  presso la sede centrale ENAC, Via Gaeta 3 -Roma.

Oppure…

In quest’ultimo caso, il candidato dovrà prendere contatto diretto con la sede dell’Entità Riconosciuta per essere inserito in una delle sessioni disponibili.

SCELTA DATE D’ESAME: il calendario delle sessioni d’esame aperte è pubblicato sul sito dell’Enac sulla pagina dedicata agli esami Open A2 consultabile qui.

Step 3:

Sostenere la prova d’esame.

La prova avverrà in presenza, sotto la vigilanza del personale sorvegliante, in collegamento on-line alla piattaforma dell’Enac.

Il superamento dell’esame comporterà il rilascio contestuale del Certificato di competenza di pilota remoto  (attestato A2), scaricabile da internet e stampabile.

Esame on-line ENAC Open-A2 STEP
Esame on-line ENAC Open A2 portale
Esame on-line ENAC Open A2 autodichiarazione

Esame on-line Enac Open A2: requisiti di accesso.

Il candidato potrà sostenere l’esame A2 solo se :

  • è Cittadino Italiano, maggiorenne ed in possesso di SPID.
    Se di minore età (16-17 anni), il candidato deve disporre del consenso del genitore /tutore legale (da validare ) ed effettua una apposita procedura di validazione sul portale serviziweb.enac.gov.it;

  • è in possesso di attestato “Pilota APR operazioni non critiche” rilasciato da ENAC;

    oppure…

    è in possesso di Attestato “UAS-A1-A3”, rilasciato da uno Stato Membro di EASA;

  • sono trascorsi almeno 15 giorni dal conseguimento dell’attestato UAS-A1-A3;

Esame on-line Enac Open A2: caratteristiche dell’esame.

L’esame potrà essere sostenuto, nella fascia oraria dalle 08:00 alle 19:00, nei giorni in cui l’ENAC ha attivato le sessioni, secondo il calendario pubblicato.

La prova d’esame verrà videoregistrata e, per tale motivo, al candidato verrà chiesto il consenso ai sensi della normativa sulla privacy.

L’esame consiste nel superamento di un test composto da 30 domande a risposta multipla da completare in 60 minuti.

Punteggi:

  • Per ogni risposta esatta: 2 punti
  • Per ogni risposta non data: 0 punti
  • Per ogni risposta errata: – 1 punto.

L’esame è superato quando il punteggio raggiunto è uguale o maggiore di 45 punti, pari al 75% del punteggio massimo (60 punti) raggiungibile.

Il pagamento del diritto fisso di 31,00 euro fornisce al candidato un “gettone” che dà diritto a poter avviare 3 sessioni di esame (tentativi) presso la sede del Entità Riconosciuta, sotto la vigilanza del personale del Centro, nel rispetto del regolamento d’esame.

Il candidato che ha esaurito il numero massimo di tentativi a sua disposizione (3 tentativi) potrà sostenere una nuova prova di esame se:

  • sono trascorsi 15 giorni dall’ultimo esito negativo;
  • il candidato ha effettuato una nuova richiesta sul portale servizweb.enac.gov.it ,
    un nuovo pagamento di pari importo, che darà diritto a sostenere nuovamente la prova con le stesse modalità,
    e ha concordato con l’entità Riconosciuta autorizzata la sede e la data di esame.

Esame on-line Enac Open A2: le Entità Riconosciute.

Per il conseguimento del Certificato di Competenza di Pilota Remoto UAS nella sottocategoria OPEN A2, come previsto dal Reg. (EU) n. 2020/639, è necessario superare un esame teorico somministrato dall’Autorità Nazionale per l’Aviazione Civile.

In ottemperanza al suddetto Regolamento l’ENAC ha predisposto l’accesso a un test per il conseguimento del Certificato in modalità “online proctored”, strutturato su un unico database valido per tutta Italia, attivato a partire dal 21 luglio 2021.

In funzione di ciò, per una migliore standardizzazione dei contenuti e per garantire le stesse modalità in tutta Italia, a partire dalla data indicata gli esami potranno essere sostenuti unicamente presso le Entità Riconosciute OPEN A2 o, in alternativa, presso la sede centrale dell’ENAC.

Si ribadisce che, all’attivazione del sistema “online proctored”, possono continuare a operare come Entità Riconosciuta OPEN A2, senza soluzione di continuità, solo quei CA APR che hanno già comunicato ufficialmente il rispetto dei requisiti, secondo quanto richiesto con lettera inviata via PEC, allegando la relativa documentazione probatoria.

In caso contrario, il CA APR è da ritenersi sospeso nella sua veste di “Entità Riconosciuta OPEN A2”, in attesa della documentazione richiesta.

Si rende di seguito disponibile l’elenco delle Entità riconosciute “OPEN A2 ONLINE PROCTORED”.

ATTENZIONE: solo le Entità Riconosciute, di cui all’elenco Enac,  sono autorizzate ad erogare gli esami per il conseguimento dell’attestato Open A2.

Esame on-line Enac Open A2: il giorno dell’esame!

Il giorno dell’esame il candidato dovrà presentarsi munito di:

  • documento di riconoscimento valido;
  • codice fiscale;
  • attestato A1/A3 o attestato Op. Non Critiche Enac
  • ricevuta pagamento tariffa esame € 31

Esame on-line Enac Open A2: ricapitolando…

Per sostenere l’esame Open A2 bisogna seguire questi punti:

  1. possedere i requisiti di accesso all’esame:
    • essere cittadini italiani maggiorenni
    • possedere attestato A1/A3 o equivalente
    • possedere l’attestato da almeno 15 giorni

  2. registrarsi al portale servizi web Enac tramite SPID

  3. avviare la pratica “UAS A2” (menù a sx):
    • compilare l’autodichiarazione
    • pagare la tariffa d’esame €31
    • scaricare la ricevuta di pagamento da esibire il giorno d’esame

  4. contattare la sede dell’Entità Riconosciuta

  5. fissare la data d’esame 

  6. presentarsi il giorno previsto con:
    • tutti i documenti di riconoscimento,
    • attestato posseduto,
    • ricevuta di pagamento,
    • credenziali di accesso SPID al portale ENAC

Sperando che l’articolo vi sia piaciuto, vi invitiamo a seguirci su DRONE ITALIA.


Articolo pubblicato a Luglio 2021.

Autore: Max Barbaro

Autore:
Max Barbaro
Partner Tecnico
Musica Per Video
Musica Free per Video
Sostieni

Contribuisci alla crescita di Drone Italia, effettua una donazione e sostieni il progetto.


DRONEITALIA Ente del Terzo Settore - C.F. 90074500027 P.IVA 02740220021 |  Realizzazione Sito Internet Mauro Messena