Tecnica Fotografica con il Drone

Il tempo di scatto

Continua il mini corso sulla fotografia con drone, nell’articolo di oggi parleremo del tempo di scatto (in inglese SHUTTER SPEED).
Se avete letto i precedenti articoli sulla gestione del DIAFRAMMA e la gestione degli ISO, sai già che sono proprio questi tre fattori che influenzano una corretta esposizione nelle fotografie.

In questi articoli dedicati al mini corso sulla tecnica fotografica con il drone ho voluto cercare di farvi capire cosa succede al variare di ogni singolo parametro, quindi cosa succede se variamo gli iso, cosa succede se variamo il diaframma e cosa succede se variamo il tempo di scatto.
Vi invito per completezza a leggere gli articoli dedicati sia per l’ISO che per il DIAFRAMMA.

Che cosa è il tempo di scatto?

Abbiamo detto che oggi parliamo del tempo di scatto e quindi focalizziamoci su questo.
Il tempo di scatto non è altro che il tempo nel quale l’otturatore dell’obiettivo del gimbal del nostro drone (o obiettivo fotografico di qualsiasi reflex, cellulare, ecc ecc…) resta aperto.
Per semplificare parleremo sempre di drone ma ovviamente questo discorso vale per tutti i corpi fotografici.

Cosa succede quando resta aperto l’otturatore?

Succede che quando il drone apre l’otturatore, all’interno vi entra della luce, una luce che va a sbattere sul sensore fotografico ed imprime quindi l’immagine che stiamo visualizzando.
Ma più tempo resta aperto e più luce entra, quindi dobbiamo stare molto attenti alla quantità di luce che dobbiamo farvici entrare, per non avere una foto che è o troppo scura o troppo chiara.

Quali sono i tempi di scatto?

Ora vi illustro i tempi di scatto ai quali siamo abituati ad aver a che fare con i nostri droni: prendiamo in considerazione il DJI MINI 2 i tempi di scatto vanno da 4 secondi a 1/8000 di secondo. Tra questi due valori ovviamente esistono valori intermedi che potete scegliere.

Cosa succede se scelgo un tempo troppo lento?

Dobbiamo stare molto attenti però nel caso in cui volessimo scegliere un tempo relativamente lento. Senza esagerare, diciamo che andremo a scegliere un tempo di 1/8 ( un ottavo ) di secondo, se state fotografando ad esempio persone o cose in movimento, queste una volta che l’elaborazione della foto sarà terminata, vedrete che sarà completamente mossa.


Di regola possiamo dire che per fotografare una persona che cammina dovremmo almeno avere un tempo di scatto di 1/125 di secondo oppure più veloce come 1/250, 1/500, 1/1000, 1/2000 e così via.
Ma a volte avremmo necessità di scattare con tempi più lenti, ad esempio la sera quando cala il buio, per non alzare troppo gli iso.
Oppure se dobbiamo scattare delle foto a delle cascate o al mare per ottenere l’effetto “seta” dell’acqua, e su questo ti invito a vedere il mio VIDEO proprio su questa tecnica.

E se voglio fotografare delle macchine in corsa? Beh se dobbiamo fotografare invece soggetti in movimento veloce allora dovremmo andare a scegliere un tempo più veloce come ad esempio 1/500, 1/1000, 1/2000 ecosì via. 

Cominci a capire?

Se hai letto attentamente tutti gli articoli di questo mini corso avrai sicuramente cominciato a comprendere che per avere una corretta esposizione devi trovare il giusto mix di questi componenti (ISO, DIAFRAMMA E TEMPO DI SCATTO), ma quel mix giusto che magari hai trovato in una giornata soleggiata, ovviamente non potrà essere lo stesso di una giornata con poca luce, e allora dovrai trovare il miglior compromesso in base allo scatto che stai andando a fare.

Una foto a Iso 100 con diaframma a f2.8 con un tempo di scatto di 0.5 ” (mezzo secondo), fatta di sera potrà anche andare bene, ma gli stessi parametri ti daranno una foto completamente sovraesposta durante il giorno.
Quindi quando farai il tuo scatto devi scegliere il giusto compromesso di valore iso e il giusto compromesso di tempo di scatto.
Sai qual è il trucco per poter scattare una buona fotografia subito? Allenarsi, provare, sbagliare, sbagliare ancora, ancora e ancora.
Solo così potrai capire, in ogni situazione che ti si riproporranno davanti ai tuoi occhi, quale sarà velocemente il mix giusto da scegliere.

Spero che questo articoli ti sia utile, ti prego di condividerlo con tutte le persone che ritieni abbiano bisogno di una mano.

Buona continuazione su DRONE ITALIA.

Autore:
VINCETECH
Partner Tecnico
Musica Per Video
Musica Free per Video
Sostieni

Contribuisci alla crescita di Drone Italia, effettua una donazione e sostieni il progetto.


DRONEITALIA Ente del Terzo Settore - C.F. 90074500027 P.IVA 02740220021 |  Realizzazione Sito Internet Mauro Messena