Xiaomi 11 T PRO 8K

m 11 t drone italia

Xiaomi 11 T PRO! È lui, l’ultimo TOP di Gamma .

Xiaomi elimina la sigla MI, che ha contraddistinto in questi ultimi anni gli smartphone della famosa casa Cinesi. Ora il Top di Gamma si chiama Xiaomi 11 T PRO. Lo trovi al miglior prezzo QUI.
Sappiamo ormai che il brand è probabilmente quello che offre un rapporto qualità/prezzo più alto. Ma questa volta la casa si è davvero superata. Lanciando l’11 T PRO, Xiaomi ha di fatto fissato alcuni record mondiali, che faranno rimanere questo smartphone molto famoso negli anni. Infatti Xiaomi con la sua ricarica rapida da 120 watt, è lo smartphone con la batteria più capiente e che si ricarica più velocemente di qualsiasi altro device. Volete sapere quanto veloce? 

Xiaomi 11 T PRO 17 minuti da 0 a 100

Avete letto bene! Grazie al sistema brevettato chiamato HyperCharge, lo Xiaomi 11 T PRO si ricariva da 0 al 100% di batteria in soli 17 minuti! Ad essere precisi Xiaomi dichiara dal 2%. Non stiamo scherzando! Vi svegliate la mattina, lo mettete sotto carica e neanche  il tempo di fare colazione e lui è già carico al massimo!
Forse starete pensando che la batteria sia piccola. Ma non è così. La batteria è una 5000mha, quindi non è neanche facile scaricarla. Il trucco sta nella soluzione scelta dal marchio Pechinese. La batteria, seppur conportandosi come una singola, è in realtà formata da due diverse batterie, in gradi di ricevere ognuna di esse una carica a sè. Questo consente al dispositivo di ricaricarsi a tempo di record. Xiaomi apre ufficialmente la gara delle ricariche rapide e vince a mani basse contro ogni avversario, aggiudicandosi il primo posto al mondo. (Almeno al momento della scrittura di questo articolo).
Il brand ha ricevuto la certificazione TÜV Rheinland Safe Fast-Charge System ed ha inoltre dichiarato che la batteria da 5000mAh (composta da due celle da 2500mAh) è in grado di mantenere una capacità dell’80% dopo oltre 800 cicli di ricarica, valore che per la fetta maggiore degli utenti equivale a oltre due anni di utilizzo dello smartphone.
Nel test dei consumi, eseguito con PCMark Work 3.0 lo smartphone ha resistito per 11 ore e 23 minuti, appena sotto a OnePlus 9 Pro (11:56h), superando però Xperia 1 III, RedMagic 6S Pro, Samsung S21 e di gran lunga anche Iphone 13 sia nella versione PRO che MAX. Un riusultato, quello di Xiaomi, che Apple probabilmente non si aspettava.

Xiaomi 11 batteria
11 t pro 8k

Schermo Amoled a 120Hz

Finalmente con Xiaomi 11 T PRO si passa ad uno schermo Amoled luminosissimo, ad alta risoluzione e con una frequenza di aggiornamento da fare invidia a TV costosissime. Ben 120Hz. Da notare però che Xiaomi come impostazione di fabbrica imposta i 60Hz e che quindi se volete uno schermo più reativo dovrete semplicemente andare in display – frequenza di aggiornamento e scegliere i 120Hz. 

Siamo davanti ad un pannello a 10 bit in grado di mostrare ben un miliardo di colori, certificato HDR10+ e con una risoluzione ed una reattività (risposta al tocco di 480Hz) molto alte che faranno felici la stragrande maggioranza degli utenti. Andare oltre con le specifiche è un valore aggiunto ma non tutti sono interessati o ne trarrebbero un vero vantaggio. Brava Xiaomi!

una camera pazzesca

Una camera pazzesca!

Ora passiamo ad un altro pezzo forte di questo device! La fotocamera è composta da 3 diverse camere anzichè 5 come nel precedente Xiaomi MI Note 10 PRO.
La fotocamera principale permette la registrazione di video fino alla risoluzione massima di 8K@30fps oppure fino a 4K@30fps in HDR10+ (si sale a 60fps senza HDR). Da notare che in 8K è però assente la stabilizzazione elettronica dei video. È presente anche una modalità video bokeh e una modalità video notturna.

Lo zoom viene eseguito digitalmente ovvero viene eseguito un ritaglio sull’immagine inquadrata dal sensore da 108MP. Fino ad un livello di zoom pari a 2x o 3x si riescono ad ottenere immagini sufficientemente nitide, forzando lo zoom oltre, perderemo troppo dettaglio, ma questa è cosa comune e normale.

La seconda fotocamera di Xiaomi 11T Pro è composta da un sensore da 8MP con lenti dal campo visivo di 120° e apertura focale f/2.2. Generalmente la qualità degli scatti è ottima, inoltre Xiaomi fa sempre un ottimo lavoro nel bilanciamento dei colori tra i diversi sensori, tuttavia al buio fa parecchia fatica, anche se comunque migliore dei modelli precedenti visto che il sensore è più grande e farà entrare più luce.

Al momento della scrittura di questo articolo stiamo ancora registrando la recensione video che potrete però trovare presto QUI
Nel frattempo seguite sempre DroneItalia per tutti gli aggiornamenti ed un caro abbraccio da SweItalyAdventure.

Autore:
sweitalyadventure@gmail.com
Partner Tecnico
Musica Per Video
Musica Free per Video
Sostieni

Contribuisci alla crescita di Drone Italia, effettua una donazione e sostieni il progetto.


DRONEITALIA Ente del Terzo Settore - C.F. 90074500027 P.IVA 02740220021 |  Realizzazione Sito Internet Mauro Messena